Quantcast

Personale ferroviario in sciopero

Domani 29 ottobre, dalle 9 alle 13. Dalle 10 alle 11 si terrà a Bologna davanti alla Prefettura, in Piazza Roosvelt, un presidio

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – E’ previsto per domani 29 ottobre, dalle 9 alle 13, lo sciopero del personale ferroviario front line dell’Emilia Romagna proclamato da Filt Cgil, Fit Cisl Uiltrasporti Slm fast Confsale e Orsa Ferrovie che riguarderà il servizio di trasporto passeggeri su rotaia nella nostra Regione.

Nella stessa giornata, dalle 10 alle 11, si terrà a Bologna, davanti la Prefettura in Piazza Roosvelt un presidio delle lavoratrici e dei lavoratori con al centro il tema della mancanza di risorse pubbliche specifiche per la sicurezza sul lavoro dei dipendenti, aspetto quest’ultimo sotto i riflettori anche negli ultimi giorni a causa dell’ennesima aggressione al personale viaggiante.

Spiega Giuseppe Ranuccio, funzionario apparato Filt Cgil Ferrovieri: “Non avremmo voluto arrivare allo sciopero eppure non abbiamo altra scelta, abbiamo a livello sindacale attivato confronti con le imprese, la Regione Emilia-Romagne e la Prefettura di Bologna, ma abbiamo ricevuto solo pacche sulle spalle e buoni propositi non sostanziati dai fatti. Chiediamo maggiori risorse, maggior personale e un intervento rapido capace di farci lavorare in sicurezza: oggi il personale a diretto contatto con il pubblico si sente solo e davanti ad episodi di violenza verbale e fisica non può far altro che chiamare la Polfer. Polizia ferroviaria anch’essa sotto organico e perciò non sempre in grado intervenire tempestivamente. Inoltren pre-filtraggi all’accesso ai binari nelle stazioni principali dell’Emilia-Romagna – conclude Ranuccio – come già presenti a Milano Centrale e a Roma Termini sarebbero un primo passo in avanti”.

Più informazioni su