Quantcast

La torre di Just Climb! svetta su Reggio Emilia foto

Da sabato, in via Caduti delle Reggiane dietro il Campovolo, apre i battenti ad appassionati, neofiti e semplici curiosi dell’arrampicata sportiva

REGGIO EMILIA – La torre di 17 metri di Just Climb! svetta a fianco del Campovolo, in via Caduti delle Reggiane, e da sabato apre i battenti ad appassionati, neofiti e semplici curiosi dell’arrampicata sportiva. L’innovativa struttura, con i suoi 1.150 mq di pareti verticali su corda e boulder, rappresenta un autentico paradiso dell’arrampicata, portato in città da un gruppo di 34 appassionati reggiani. Just Climb! nasce infatti da un chiodo fisso: rendere l’arrampicata sportiva uno sport praticabile anche qui, nella pianura più piatta che ci sia, usciti da scuola o dall’ufficio.

Marco Lasagni, presidente Reggio Emilia Climbing Srl, la società composta da 34 reggiani che hanno investito e costruito Just Climb!: “E’ un progetto nato nel 2019 quando iniziammo a trasformare in un’idea imprenditoriale quella che è una nostra passione e oggi finalmente siamo qui – spiega Lasagni – Da febbraio ad oggi siamo riusciti a realizzare questo stabile, assolutamente avveniristico, a vocazione totalmente green e completamente dedicato all’arrampicata sportiva. Uno sport in grande ascesa che è sbarcato a Tokyo alle Olimpiadi. Just Climb! è pensata sia per gli agonisti, fino a quelli della Nazionale italiana, sia per chiunque si voglia avvicinare al mondo dell’arrampicata, uno sport assolutamente democratico in termini sia di genere che di età”.

Just Climb! avrà dunque un duplice volto: quello agonistico ed amatoriale e quello didattico e di diffusione dell’arrampicata anche per chi non ha mai praticato.
Matteo Bresciani, socio Just Climb! e istruttore Fasi (Federazione Arrampicata Sportiva Italiana) di trentennale esperienza: “Dal 3 novembre partiamo con i corsi per i principianti, destinati sia ad adulti di qualsiasi età che ai bambini dai 6 anni in su. Per i più piccoli saranno proposte di gioco-arrampicata e attività motoria, poi crescendo verrà introdotto anche il discorso sportivo per chi vorrà cimentarsi con le gare. L’arrampicata è uno sport accessibile a tutti ma servono regole di sicurezza fondamentali che vengono fornite nei nostri corsi, le cui iscrizioni sono aperte direttamente dal sito internet just-climb.it. In ogni corso inseriremo anche un’uscita all’aperto, in ambiente su roccia, con una guida alpina”.

Il Miur ha inserito l’arrampicata sportiva tra i programmi didattici e per questo Just Climb! ha concordato attività con le scuole per bambini e ragazzi. A breve l’associazione sportiva avvierà anche colloqui con le associazioni che si prendono cura dei progetti relativi alle persone diversamente abili: lo sport è un potentissimo strumento di inclusione sociale e Just Climb! vuole fare la sua parte.

Poi c’è il lato puramente agonistico e competitivo e anche in questo Just Climb! si propone come il punto di riferimento dell’intera regione. Matteo Baschieri, ventenne rubierese atleta della Nazionale italiana: “Questa palestra rappresenta per noi arrampicatori un sogno che si realizza. Qui avremo la possibilità di allenarci tutto l’anno in sicurezza per le gare che ci attendono, dai Campionati Italiani ai Mondiali fino a, speriamo, le Olimpiadi di Parigi 2024. Io arrampico da quando ho 8 anni e avere una struttura del genere nella nostra città è un cambio di passo fondamentale per poterci allenare al meglio”.

Sabato 23 e domenica 24 Just Climb! sarà aperta al pubblico per scalare con ingresso gratuito su prenotazione. Sarà inoltre aperto il Just Bar e nella serata di sabato sono in programma un aperitivo lungo e musica dalle 18. Domenica a mezzogiorno si terrà invece il taglio del nastro ufficiale alla presenza delle autorità.