Quantcast

Giardinaggio: da hobby a trend per le vite degli italiani

REGGIO EMILIA – Secondo Business Intelligent Group il mercato del giardinaggio in Italia vive una crescita impetuosa e costante da almeno tre anni e i dati sono perfettamente in linea con quelli delle altre potenze europee. Tra gli accessori più richiesti e popolari ci sono soprattutto gli strumenti da taglio come decespugliatori Oleo-mac, motoseghe, trattorini taglia erba e potatori.

Il mercato del giardinaggio traina l’economia

Questa nobile arte sta riscoprendo l’amore e la dedizione da parte di tantissime persone che, dopo aver trascorso lunghi mesi in casa, si sono resi conto dei benefici che comporta per mente e corpo. Qui di seguito vedremo i dati di mercato salienti estrapolati da My Plant in occasione del Salone Internazionale del Verde e che costituiscono una bella novità per i mercati sconquassati dagli stravolgimenti che stiamo vivendo.

Il giardino? È una risorsa irrinunciabile, una fonte di benessere capace di distogliere le nostre menti preoccupate e stressate dalle routine a cui siamo sottoposti ogni giorno. Curare terra, fiori e piante rilassa, distrae e ci spinge a stare all’aria aperta migliorando significativamente la nostra salute.

Il trend arriva dopo mesi di chiusure forzate e in un quadro globale seriamente preoccupato per la salute dell’ambiente. I timori sollevati dall’inquinamento e dal riscaldamento globale uniti a quelli derivanti da malattie incontrollabili capaci di fermare tutto il pianeta hanno spinto il giardinaggio ai primi posti tra gli hobby degli italiani e non solo.

Decespugliatori, robot tagliaerba e accessori da taglio al top delle vendite

Stando ai dati trasmessi da My Plant il mercato degli accessori da giardinaggio è stimato a circa tre miliardi di euro a partire dal 2019. La crescita del settore è avvenuta non solo rispetto all’acquisto di piante e fiori ma anche tra gli accessori robotici, elettrici e a motore e tra quelli manuali per la manutenzione di orti e giardini.

I valori registrati dal mercato sono i più alti registrati negli anni precedenti al 2019 e si prospetta crescite ancora più corpose. Non a caso il mercato del giardinaggio in Europa sfiora i 40 miliardi di dollari mentre saliamo a quasi 90 miliardi in vendite se consideriamo tutti gli altri Paesi del mondo.

Tra i prodotti più acquistati dalle persone ci sono al primo posto prodotti vegetali biologici per uso domestico, piante aromatiche e da frutto e attrezzatura tecnologica per la manutenzione.

Quest’ultima categoria riguarda decespugliatori, tagliasiepi, tagliabordi e robot tagliaerba che hanno conquistato la fiducia dei consumatori in brevissimo tempo. I moderni decespugliatori e attrezzi da taglio offrono impugnature ergonomiche, motori attenti all’ambiente e prestazioni imbattibili tanto da superare nettamente le tradizionali tecniche di potatura manuali.

Home gardening e orti personali

Altro dato importante da segnalare è quello che riguarda la diffusione del mercato tra città e periferia dove si riscontrano significative differenze. Per le persone di città il giardinaggio diventa home gardening, ovvero l’arredo della casa attraverso angoli verdi specifici per ogni ambiente. Ci sono poi terrazze e balconi dove spopolano le spezie e le piccole piante da frutto fino a quelle vere e proprie della periferia dove sempre più persone hanno riscoperto la passione per l’orto e per la produzione propria di alimenti vegetali.