Quantcast

Ex Reggiane, il prefetto: “Un’uscita tranquilla”

La Rolli: "Su paventato sgombero eravamo pronti a qualsiasi evenienza"

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – “Quello che si paventava come uno sgombero si è poi rivelata un’uscita tranquilla”. Lo sottolinea il prefetto di Reggio Emilia, Iolanda Rolli, a proposito dell’operazione che a metà settembre ha portato al trasferimento completo dai capannoni dismessi delle ex Reggiane delle 104 persone che li abitavano in condizioni di degrado e marginalità sociale.

“E’ stato messo in campo un dispositivo davvero molto articolato da parte della Questura. Il questore Ferrari e tutto il personale avevano cercato di prevedere ogni possibile risvolto di un’operazione così complicata perchè non dimentichiamo che si tratta di un’area molto vasta”, continua il Prefetto. “E quindi ci eravamo preparati a quello che poi per fortuna non si è verificato”.

Ora, mentre gli ex abusivi saranno avviati ad un percorso di reinserimento e gli ingressi degli stabili sono stati murati, “certo non si può escludere che qualcuno tenti di rientrare, ma anche su questo stiamo lavorando e siamo pronti”, dice ancora Rolli. Infatti, conclude, “c’è una vigilanza continua messa in campo dal Comune di Reggio che si appoggia alle forze di Polizia della città”.

Più informazioni su