Quantcast

Due lavoratori su sette in nero: ristoratore nei guai

Oltre 6.000 euro di multa per il titolare di una pizzeria e sospensione dell’attività commerciale

Più informazioni su

RUBIERA (Reggio Emilia) – Controlli dei carabinieri, in nero due lavoratori su sette: ristoratore nei guai. Primo caso nel reggiano dell’applicazione del nuovo decreto legge, varato il 20 ottobre scorso, che inasprisce le sanzioni anche per il lavoro nero: oltre 6.000 euro di multa al titolare di un ristorante pizzeria e sospensione dell’attività commerciale.

I controlli dei carabinieri del nucleo ispettorato lavoro di Reggio Emilia, supportati dai colleghi della stazione di Rubiera, risalgono a mercoledì sera. Durante l’ispezione i carabinieri hanno constatato che, nel locale, c’erano due dipendenti in nero su sette. Ai sensi delle nuove norme di legge, l’attività aziendale è stata subito sospesa e al ristoratore è stata comminata una maxi multa per oltre 6.000 euro.

Ora la ripresa delle attività dipenderà dal titolare che dovrà regolarizzare i dipendenti impiegati in nero, versare i contributi evasi e pagare la multa.

Più informazioni su