Quantcast

Vende cameretta, ma i soldi li prelevano a lui: quattro denunce

Accusati di concorso in truffa un 42enne brianzolo, un 41enne di Como e un 53enne e un 41enne entrambi di Milano. Hanno raggirato un 49enne di Gualtieri

Più informazioni su

GUALTIERI (Reggio Emilia) – Ha pubblicato una inserzione sul web per vendere una cameretta a 1.000 euro, ma, anziché ricevere soldi, si è ritrovato il conto alleggerito dello stesso corrispettivo che intendeva guadagnare dalla vendita. E’ stato contattato da una persona che, oltre a mostrarsi molto interessata all’acquisto, si è detta disponibile per effettuare immediatamente il pagamento.

L’unica richiesta avanzata dall’acquirente è stata relativa al metodo di pagamento concordato con la modalità della ricarica del conto attraverso l’utilizzo del bancomat. L’operazione era infatti possibile solo attraverso una postazione Atm. In contatto telefonico con l’acquirente la vittima, un 49enne abitante a Gualtieri, è andato a eseguire l’operazione su indicazione dell’interlocutore e ha effettuato una serie di operazioni, ma, anziché ritrovarsi accreditati i soldi, si è trovato il conto svuotato per ben 1000 euro.

Le quattro operazioni da 250 euro l’una, che via telefono gli ha spiegato l’interlocutore, avevano infatti ricaricato la postepay del truffatore ed altre postepay di altrettanti complici. A questo punto il falso acquirente ha chiuso la conversazione non rispondendo più al 49enne che, quando ha capito di essere rimasto vittima di una truffa, ha sporto denuncia ai carabinieri di Gualtieri che, al termine delle indagini, sono risaliti a un 42enne brianzolo che aveva portato a compimento la truffa e a tre suoi complici intestatari delle carte dove erano confluiti i soldi: un 41enne di Como, un 53enne e un 41enne entrambi di Milano che sono stati denunciati per concorso in truffa.

 

#i#

Più informazioni su