Quantcast

Tecnopolo, esposta la supercar elettrica di Silk Faw

Ieri un incontro azienda-territorio sul nuovo stabilimento che dovrebbe sorgere a Gavassa

REGGIO EMILIA – Un esemplare della “HongQi S9”, la super car elettrica che la società sino-americana Silk Faw dovrebbe realizzare in serie dal 2023 nel nuovo stabilimento di Gavassa, è stata esposta ieri in mostra al Tecnopolo di Reggio Emilia.

L’occasione, spiega il sindaco Luca Vecchi, era quella di un “incontro operativo con imprese, sindacati, professioni, università e i principali attori del territorio” coinvolti nella realizzazione del progetto, presentato dalla joint venture lo scorso maggio.

Presente all’incontro la direttrice amministrativa di Silk Faw, Katia Bassi, che ha illustrato l’intervento dal punto di vista economico ed ambientale: si tratta di un investimento da più di un miliardo di euro che interesserà uno spazio di 347.000 metri quadrati, solo per un terzo occupato dall’area propriamente produttiva.

Ci saranno infatti anche un albergo, un ristorante una struttura per convegni, un centro ricerche e un laboratorio di design.