Quantcast

Succiso, la coop Valle dei Cavalieri compie 30 anni foto

Sabato 25 settembre, nella sede della cooperativa, la presentazione del libro di Maurizio Davolio e Clementina Santi. Alle 17 l'intervento del consigliere regionale Alessio Mammi

VENTASSO (Reggio Emilia) – Sabato 25 settembre a Succiso la cooperativa di comunità “Valle dei Cavalieri” festeggerà i sui 30 anni di vita. L’iniziativa si terrà nella sede della cooperativa a Succiso Nuovo: dopo l’intervento del presidente della Valle dei Cavalieri, Dario Torri e il saluto del sindaco di Ventasso Antonio Manari, verrà presentato il libro “Succiso e Valle dei cavalieri: una storia di successo” da parte degli autori, Maurizio Davolio e Clementina Santi. Alle 17 è previsto l’intervento conclusivo dell’assessore regionale alle Politiche Agricole Alessio Mammi.

La cooperativa fu costituita il 26 gennaio del 1991 da un gruppo di giovani amici di Succiso. In paese aveva chiuso l’ultimo negozio e rimaneva un solo bar gestito da due pensionati, mentre negli anni ’50 a Succiso c’erano 5 bar, due ristoranti e tre botteghe.

“Il segnale – si legge nella presentazione del libro – era chiaro: se non si fosse fatto qualche cosa era la fine, come purtroppo è accaduto in altri paesi, sarebbe stata solo questione di tempo”. La comunità di Succiso ha saputo reagire con successo, “seguendo un percorso ispirato a principi e pratiche di partecipazione, di solidarietà, di volontariato ed anche di grande attenzione alle scelte di natura economica ed imprenditoriale”.

In questi 30 anni di attività la cooperativa ha maturato una esperienza di alto profilo, che è stata un esempio per tante altre cooperative di comunità nate in questi ultimi anni in Italia. La Valle dei Cavalieri è oggi esperienza positiva ormai conosciuta non solo a livello nazionale, ma anche internazionale, studiata anche nelle Università.