Quantcast

Scandiano, un arresto per spaccio: volano 15mila euro dalla finestra

In manette un 47enne albanese. Accusato di ricettazione un 19enne connazionale che ha cercato di liberarsi dei soldi

Più informazioni su

SCANDIANO (Reggio Emilia) – Trovato con le dosi di cocaina e il kit del perfetto pusher: un 47enne albanese, Gezim Meraj, è stato arrestato ieri mattina dai carabinieri di Scandiano per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Nei guai anche un connazionale 19enne clandestino che è stato accusato di ricettazione per il possesso di un tesoretto: 23mila euro in contanti nascosti in una scatola di cui, in buona parte, ha cercato di disfarsi gettandoli dalla finestra.

Da tempo i militari di Scandiano tenevano d’occhio il 47enne albanese. Ieri mattina, ricevuto il decreto di perquisizione emesso dalla Procura, sono andati nella sua abitazione e, con l’ausilio di una unità cinofila del nucleo cinofili carabinieri di Bologna, hanno eseguito una perquisizione domiciliare durante la quale hanno trovato e sequestrato 6 dosi di cocaina già confezionate del peso di oltre 4 grammi, 225 euro ritenuti provento dello spaccio, 4 etti di sostanza da taglio, materiale per il confezionamento (buste di plastica compatibili con gli involucri con cui è stata confezionata la sostanza stupefacente in sua disponibilità) e un bilancino di precisione con residui di pregresse pesature di sostanza in polvere.

L’uomo è stato arrestato. Prima di iniziare la perquisizione i militari hanno circondato il palazzo dove vive il 47enne albanese e hanno sorpreso il connazionale 19enne mentre si disfaceva di un pacchetto, gettandolo da una piccola finestra (collocata al terzo piano e relativa all’abitazione del 47enne che lo ospitava) con dentro 15mila euro in contanti. Durante la perquisizione sono saltati fuori altri 9mila euro. Il denaro è stato sequestrato e il 19enne è stato denunciato per ricettazione.

Più informazioni su