Quantcast

Rubano materiale hi-tech all’Ariosto: tre giovani denunciati

Accusati di furto aggravato tre ragazzi fra i 18 e i 21 anni

REGGIO EMILIA – Tre giovani, fra i 18 e i 21 anni, sono stati denunciati per furto aggravato in concorso dopo che ieri pomeriggio hanno rubato materiale Hi-Tech in un negozio del centro commerciale Ariosto. A chiamare la polizia una guardia giurata che, in servizio in abiti civili come responsabile anti-taccheggio, ha notato tre giovani, di cui uno disabile seduto sul deambulatore, uno con un pantalone nero e maglia maniche corte bianca ed il terzo con pantaloni beige e maglia bianca a maniche lunghe, che si aggiravano con fare sospetto tra gli scaffali del materiale Hi-Tech.

In particolare il ragazzo con il pantalone nero ha preso dallo scaffale un articolo che ha passato nelle mani del giovane disabile che ha rotto la confezione di carta e ha infilato il prodotto in una borsa nera presente sotto al deambulatore. Poi il giovane disabile e quello con i pantaloni neri hanno preso un prodotto a testa dallo scaffale del materiale Hi-Tech e li hanno di nuovo messi nella borsa. In seguito i tre ragazzi si sono spostati, insieme, nel reparto parafarmacia, dove hanno preso dagli scaffali alcuni prodotti. Infine hanno messo nel carrello bibite e snack con i quali si sono diretti verso la cassa automatica per il pagamento.

La guardia giurata si è messa all’esterno della barriera delle casse, fuori dall’ipermercato dove ha aspettato i tre ragazzi che, superate le barriere anti-taccheggio senza pagare la merce che avevano riposto nella borsa nera sotto al deambulatore, pensavano di averla fatta franca. Ha invitato i tre giovani a seguirla per un controllo da effettuare con l’arrivo delle forze dell’ordine. All’arrivo della Volante è venuto fuori che i giovani avevano merce non pagata per un valore complessivo di 105 euro che è stata restituita.