Quantcast

Picchiano e tentano di rapinare tre persone in centro storico: arrestati

Le aggressioni in piazza Casotti, vicolo del Folletto e via dei Due Gobbi: in manette un georgiano e un giovane di origini nordafricane

REGGIO EMILIA – Prima hanno aggredito tre persone per rapinarle in centro storico e poi si sono scagliati contro i carabinieri: arrestati un georgiano, Aleksi Samkharauli, residente a Reggio Emilia e un giovane di origini di nordafricane, Younesse Maoujoud, residente a Cadelbosco Sopra, entrambi 20enni, per tentata rapina aggravata e continuata e resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Una delle vittime, presa a pugni e calci, ha riportato una prognosi di 10 giorni.

E’ successo domenica mattina, poco prima delle 8, quando al 112 è arrivata una telefonata che segnalava una brutale aggressione a scopo di rapina consumata in Piazza Casotti. La vittima era stata presa a pugni e calci dai due uomini per rapinarla.  L’operatore della centrale ha visionato le immagini delle telecamere della videosorveglianza comunale e, grazie ad esse, ha diramato le ricerche dei due malviventi.

I due, che sono stati intercettati in via del Cristo dai carabinieri, hanno reagito violentemente. I militari hanno chiesto rinforzi e, solo con l’arrivo di un’altra pattuglia, i due sono stati fermati e portati in caserma dove sono stati arrestati con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e tentata rapina aggravata. Il giovane aggredito in Piazza Casotti, ricorso alle cure, ha riporto una prognosi di 10 giorni.

In caserma i carabinieri hanno accertato che i due, in precedenza, si erano resi responsabili, sempre in centro storico, di altri due tentativi di rapina: uno ai danni di un 76enne reggiano in vicolo del Folletto, fortunatamente non picchiato e uno ai danni di un 42enne in via dei Due Gobbi, a sua volta colpito alle spalle con dei calci.