Quantcast

Minorenni bevono troppo e stanno male, denunciati un barista e la sua dipendente

Una delle due è finita all'ospedale: dovranno rispondere del reato di somministrazione di bevande alcoliche a minori o infermi di mente

ALBINEA (Reggio Emilia) – Due ragazze minorenni bevono troppo e stanno male, denuncaiti un esercente e la sua dipendente. È finita male, per due giovani ragazze, una delle serate di “movida” che si sono svolte ad Albinea. I fatti risalgono ad un giovedì della metà di agosto quando le due giovani, prese dall’euforia della serata, hanno iniziato a bere alcolici fino a star male, tanto da rendersi necessario l’intervento di un’ambulanza che, dopo il soccorso, ha dovuto accompagnarne una al Santa Maria Nuova.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri di Albinea che, insieme al personale della Polizia Municipale dell’Unione Colline Matildiche. Secondo quanto hanno accertato il titolare di un esercizio pubblico del luogo e la sua dipendente avrebbero venduto superalcolici alle due ragazze, entrambe sotto i 15 anni e questo avrebbe poi provocato il loro malessere.

Una volta conclusi gli accertamenti, l’esercente e la sua dipendente sono stati denunciati e dovranno rispondere del reato di somministrazione di bevande alcoliche a minori o infermi di mente. A carico del titolare sono partite anche le segnalazioni per gli eventuali provvedimenti di carattere ammnistrativo. La giovane portata in ospedale è stata poi dimessa, fortunatamente senza gravi conseguenze.