Quantcast

La Reggiana domina la Pistoiese: 0-2 foto

I granata vincono grazie alle stoccate vincenti di Rosafio e Lanini. Gli uomini di mister Diana mostrano geometrie da manuale del calcio: da rifinire però è la mira a bersaglio

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – La Reggiana conquista la città di Pistoia grazie alle stoccate vincenti di Rosafio e Lanini. Gli uomini di mister Diana mostrano in alcuni tratti del percorso di gara geometrie da manuale del calcio, da rifinire però è la mira a bersaglio.

Primo tempo
Ancor prima di addentrarci nel calcio giocato, l’occhio cade sulla palude formatasi all’interno delle mura dello stadio “Marcello Melani”. Le battute iniziali del match sono caratterizzate da interventi irregolari al limite del provvedimento disciplinare. La Reggiana padroneggia nel possesso palla ma, evidente, è la difficoltà in fase di finalizzazione a rete. Al diciottesimo minuto di gioco Radrezza calibra il traversone per la testa di Zamparo che arriva puntuale all’impatto con la sfera, da plausi l’intervento a protezione dei propri pali da parte dell’estremo difensore pistoiese. I granata aumentano i giri del motore tanto da innestare la freccia del sorpasso con Rosafio, che vede il proprio tiro/cross aggirare gli avversari e terminare la propria corsa alle spalle di Crespi. In chiusura di sipario sul primo atto la Pistoiese reclama il penalty dagli undici metri per un presunto tocco con l’arto superiore da parte di Guglielmotti, il direttore di gara non è dello stesso avviso e lascia proseguire l’azione.

Secondo tempo
Entrambi gli allenatori si avvalgono delle sostituzioni al fine di vivacizzare l’incontro. A beneficiarne è solo e soltanto la Reggiana che mostra un’evidente superiorità tattica rispetto al diretto rivale. Un’ingenuità difensiva della coppia Pozzi/Ricci permette a Zamparo di impossessarsi della sfera, ma l’arciere spedisce la freccia alle stelle. Poi è Lanini, subentrato in corso d’opera a Rosafio, a involarsi sulla corsia laterale destra e firmare il raddoppio. Sullo scorrere dei titoli di coda Pozzi (che ha rilevato il posto di Crespi) perde dalle mani la sfera, a suo supporto interviene la dea bendata proteggendolo dall’autogol. Arriva così una vittoria meritata dettata da una totale supremazia territoriale. Ora la mente è già occupata alla prossima sfida di campionato al cospetto del Siena.

Il tabellino

U.S. PISTOIESE – A.C. REGGIANA: 0 – 2

Marcatori: 37’ Rosafio (R), 83’ Lanini (R).

U.S. PISTOIESE (3-5-2): Crespi (dal 46’ Pozzi); Sottini, Ricci, Gennari (dal 68’ Sabotic); Martina (dal 89’ Basani), Castellano (dal 89’ Mal), Santoro, Valiani, Moretti; Vano, Pinzauti (dal 57’ Romano). A disposizione: Stijepovic, Martini, Renzi, Taverni, Tempesti, D’Antoni, Ubaldi. Allenatore: David Sassarini.

A.C. REGGIANA (3-5-2): Venturi; Luciani, Rozzio, Camigliano; Guglielmotti (dal 46’ Libutti), Sciaudone (dal 86’ Muroni), Cigarini (dal 64’ Rossi), Radrezza (dal 68’ Del Pinto), Contessa; Rosafio (dal 68’ Lanini), Zamparo. A disposizione: Voltolini, Scappini, Sorrentino, Neglia, Chiesa, Laezza, Anastasio. Allenatore: Aimo Diana.

Arbitro: Alberto Ruben sez. di Torre del Greco (Assistenti: Cosimo Cataldo sez. di Bergamo, Fabrizio Giorgi sez. di Legnano. IV ufficiale: Matteo Mori sez. di La Spezia).

Note – Ammoniti: Luciani, Ricci, Martina, Rozzio, Zamparo, Contessa. Angoli: 2 – 11. Recupero: 1′ pt. – 5’ st.

Più informazioni su