Quantcast

Evade dal Reggiano per andare a rubare nel Ragusano: arrestato

Un 31enne albanese era ricercato da luglio su tutto il territorio italiano: fermato ed arrestato dai carabinieri in Sicilia dopo un furto in un bar

POVIGLIO (Reggio Emilia) – Evade dal reggiano per andare a rubare nel ragusano: 31enne albanese arrestato dai carabinieri. Era ricercato da luglio su tutto il territorio italiano. L’uomo era stato arrestato con un complice in provincia di Parma dai carabinieri per il tentato furto di circa 5 quintali di rame e ottone, trafugati dall’interno di un container di un cantiere della linea ferroviaria Parma – Milano. Era stato messo ai domiciliari il 17 aprile scorso, il giorno successivo all’arresto, nell’abitazione della fidanzata a Poviglio.

Nell’aprile scorso era stato condannato in primo grado a 8 mesi di reclusione e 400 euro di multa. Il 18 giugno i carabinieri del nucleo radiomobile di Guastalla, durante un controllo, hanno accertato che l’uomo era evaso. Dal 9 luglio era ricercato in tutto il territorio nazionale. Ieri pomeriggio i carabinieri del ragusano, in forza alla tenenza di Sicli, lo hanno arrestato nell’ambito di un’indagine avviata in seguito al furto in un bar.

I militari hanno individuato l’abitazione dei due ladri e, dopo una perquisizione, hanno trovato la macchina cambia monete asportata nel bar.