Quantcast

Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Elezioni Germania, il rebus del dopo-Merkel: Spd primo partito ma c’è il nodo alleanze

I socialdemocratici di Scholz, stando ai dati parziali, hanno ottenuto il 25,7%, superando i cristianodemocratici della ormai ex presidente

ROMA – I socialdemocratici della Spd sono il primo partito della Germania ma c’è il nodo coalizioni, che per far nascere un governo potrebbero dover coinvolgere non due ma tre partiti: lo indicano i risultati, ancora preliminari, del voto di ieri.

Stando ai dati, la Spd ha ottenuto il 25,7% dei consensi. Seguono i cristianodemocratici della Cdu, fermi al 24,1%. A pesare, al di là del confronto tra i partiti principali, potrebbero essere anche Verdi e Liberali: i primi, terza forza, impegnati sui temi della lotta al cambiamento climatico, hanno ottenuto il 14,8%.

Olaf Scholz, candidato primo ministro della Spd, ha detto in televisione ieri sera che gli elettori gli hanno dato l’incarico di formare un governo “buono e pragmatico” per la Germania. A contendergli il ruolo è Armin Laschet, che guida la Cdu nel tentativo di prendere il testimone della cancelliera Angela Merkel, sua compagna di partito al potere per sedici anni (Fonte Dire).