Quantcast

Correggio, truffano due anziani e gli rubano soldi e gioielli

Due ottantenni sono stati raggirati con il trucco del falso avvocato e maresciallo. Gli hanno fatto credere che il nipote avesse avuto un incidente e servisse una cauzione per liberarlo

CORREGGIO (Reggio Emilia) – “Sono l’avvocato di suo nipote che è rimasto coinvolto in un incidente stradale. servono 10.000 euro per pagare la cauzione ed evitare l’arresto”. E’ successo ieri pomeriggio Correggio, ai danni di una coppia di anziani ottantenni. L’uomo ha ricevuto la telefonata da un malvivente che, spacciandosi per avvocato, ha riferito di un incidente in cui era incorso il nipote (del quale è stato dato nome e cognome) e ha detto che servivano 10.000 euro per pagare la cauzione ed evitare l’arresto del ragazzo.

Il tranello prevedeva anche l’intervento, sempre al telefono, di un altro malvivente che, spacciandosi per maresciallo dei carabinieri, ha invitato l’anziano a raccogliere tutti i soldi e i preziosi e consegnarli all’assistente dell’avvocato che sarebbe arrivato da lì a poco. Dopo qualche minuto alla porta della coppia di anziani ha bussato un giovane dall’aspetto rassicurante (educato, ben vestito e cordiale) che, spacciandosi per l’assistente, ha ottenuto dall’anziana 1.700 euro in contanti e vari monili in oro per un valore complessivo di 7.000 euro con i quali è fuggito.

I due anziani, quando hanno capito di essere stati raggirati, hanno dato l’allarme ai carabinieri di Correggio.