Quantcast

Viale Timavo, giovane arrestato per resistenza a pubblico ufficiale

La polizia era intervenuta per identificare un giovane sospettato di aver sottratto dei beni dall’abitazione della madre non residente in quel luogo

REGGIO EMILIA – Un 26enne reggiano è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale la notte scorsa in viale Timavo. La polizia era intervenuta per identificare un giovane sospettato di aver sottratto dei beni dall’abitazione della madre non residente in quel luogo.

Gli agenti, individuato il sospettato nei pressi della sua abitazione, lo hanno invitato più volte a fornire le proprie generalità ed un documento di riconoscimento esortandolo ad un comportamento responsabile e collaborativo. Tuttavia il giovane, che appariva piuttosto evasivo, improvvisamente si è scagliato sull’operatore addetto al controllo facendolo cadere per terra e scagliandovisi addosso per attingerlo con alcuni colpi.

Il 26enne, che ha precedenti in materia di stupefacenti, è stato subito bloccato dal componente dell’equipaggio della volante ed immobilizzato. Sul posto è intervenuto il personale inviato dal 118 che ha prestato le prime cure al poliziotto aggredito che guarirà con una prognosi di 30 giorni per la rottura del perone. Nel mentre il giovane è stato portato in ospedale perché estramemente agitato.

Dopo le cure è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale.