Quantcast

Vaccino, a Reggio con una dose già il 52% dei minorenni

Ma l'Ausl studia appuntamenti senza prenotazione per fascia 12-18 anni

REGGIO EMILIA – Già il 52% dei ragazzi tra i 12 e 18 anni della provincia di Reggio Emilia ha ricevuto la prima dose di vaccino anti covid. Lo annuncia Cristina Marchesi, direttore generale dell’Ausl, che sottolinea: “E’ un dato superiore alla media regionale a cui, se aggiungiamo il numero dei prenotati, arriviamo a circa il 70% di questa classe di età”.

Anche se non si aspetta “un assalto” l’Azienda sanitaria creerà comunque degli appuntamenti specifici in cui i giovani potranno recarsi a fare il vaccino senza prenotazione. “Ma ovviamente – sottolinea Marchesi – i minorenni dovranno essere accompagnati da almeno un genitore”. A questa mattina intanto erano stati somministrate sul territorio provinciale 675.000 dosi di vaccino di cui 377.594 prime dosi e 297. 478 seconde dosi.

“Anche in questo caso sono dati che ci vedono sopra la media regionale con il 77,6% delle persone già vaccinate con una dose”, spiega Marchesi. Se “aggiungiamo i prenotati di agosto arriviamo ad oltre l’80% che è obiettivo che il commissario si era dato per tutto il Paese”, conclude il direttore generale.