Turismo, la Rabitti ai privati: “Facciamo sistema, vale la pena”

L'assessore suggerisce agli operatori pacchetti e offerte a tema

REGGIO EMILIA – “Facciamo sistema, ne vale la pena”. E’ l’appello di Annalisa Rabitti, assessore alla Cultura del Comune di Reggio Emilia, che interviene nel dibattito sul rilancio del turismo in città dopo i dati migliorabili del 2019 (373.000 presenze con solo Forlì e Cesena che fanno peggio in regione) e lo stop imposto dalla pandemia.

Nei prossimi giorni, informa Rabitti, “sarà convocato il Tavolo tecnico con portatori di interesse e associazioni di categoria”, ricordando anche il recente affidamento da parte del Comune ad una società specializzata dell’incarico di riposizionare la città del Tricolore nelle mappe turistiche con un’immagine adeguata.

Continua Rabitti: “Le idee e le proposte abbondano. Sono concrete e sono alle porte, anzi sono già in città”. Ora “serve un’ulteriore spinta dell’iniziativa privata, concreta a sua volta, con la costruzione, ad esempio, di ‘pacchetti’, menù a tema e proposte commerciali che siano in grado di attrarre i turisti o meglio i viaggiatori che verranno a trovarci in questa stagione e nei prossimi anni, per sentirsi cittadini temporanei di una città tutta da scoprire”.