Quantcast

Trovati due etti di droga nel bauletto di un motociclo rubato

La scoperta grazie a un cittadino che è risalito al proprietario e poi ha chiamato i carabinieri

REGGIO EMILIA – I carabinieri di Corso Cairoli hanno trovato, nel bauletto di un motociclo rubato a Montecchio e parcheggiato in via Pigoni (zona Quaresimo), due etti di hascisc. Dopo i parcheggi, le pensiline delle fermate degli autobus, le aree verdi dei parchi e le aiuole condominiali usate come “deposito” della droga da spacciare evitando di detenerla a casa per assicurarsi l’impunità, ora pare che anche i mezzi rubati e abbandonati, seppur regolarmente parcheggiati, lungo le vie di minor traffico, vengano utilizzati per questo scopo.

La scoperta è stata fatta lunedì mattina dai carabinieri della stazione di Corso Cairoli nel quartiere Quaresimo alla periferia di Reggio Emilia. I militari sono giunti sul posto su segnalazione di un cittadino il quale ha riferito che, da un paio di giorni, aveva notato il motociclo parcheggiato sempre nello stesso punto. Aveva poi scoperto, attraverso una App, che era stato rubato. Dai documenti assicurativi aveva rintracciato il proprietario che era arrivato sul posto e gli aveva detto che il motociclo era stato rubato tra il 3 e 6 agosto scorso dal garage della sua abitazione di Montecchio.

Si è poi scoperto che nel bauletto, che era stato forzato, c’erano due pani di hascisc del peso di circa 2 etti. Lo stupefacente è stato sequestrato e il motociclo è stato restituito al proprietario. Ora i carabinieri stanno indagando per cercare di risalire al proprietario della partita di droga sequestrata che dovrà rispondere di spaccio di stupefacenti.