Quantcast

San Polo, 37enne denunciato per furto e ricettazione

Oltre alla refurtiva restituita dal ladro in seguito al furto in un cantiere, l'uomo aveva anche refurtiva rubata ad un altro imprenditore edile

SAN POLO (Reggio Emilia) – Un 37enne reggiano è stato denunciato per furto e ricettazione. Oltre alla refurtiva restituita dal ladro in seguito al furto in un cantiere, l’uomo aveva anche refurtiva rubata ad un altro imprenditore edile.

Il 37enne era entrato in un cantiere edile di Reggio Emilia e aveva rubato, da un furgone parcheggiato all’interno, tre valigette contenenti attrezzattura per l’edilizia. Trapano avvitatore, carica batteria, una smerigliatrice a batterie e un perforatore a batterie, tutti marca Hilti, del valore di alcune migliaia di euro. Il ladro era riuscito a fuggire, ma le immagini del sistema di videosorveglianza del cantiere avevano consentito ai carabinieri di San Polo di risalire all’auto con la quale l’uomo si era allontanato.

Questo aveva permesso ai militari di risalire al ladro. I carabinieri avevano perquisito la sua casa e il 37enne di Reggio Emilia, vistosi scoperto, si era mostrato collaborativo e aveva restituito la refurtiva al derubato, ammettendo le responsabilità del furto. A distanza di tre mesi dalla denuncia per furto, il 37enne è stato accusato anche di ricettazione.

All’epoca della perquisizione i carabinieri gli avevano sequestrato un trapano a batteria ed una batteria della Hilti che non erano stati rubati nel cantiere di Reggio Emilia, ma probabilmente altrove. I militari sono risaliti al proprietario di questi attrezzi: un imprenditore edile di San Martino in Rio a cui erano stati rubati il 17 maggio scorso da un furgone aziendale.