Quantcast

L’assessore regionale: “Monopattini, stop a deregulation”

Andrea Corsini chiede assicurazione, frecce, casco e targa obbligatori anche per questi mezzi

REGGIO EMILIA – Assicurazione, frecce, casco e targa obbligatori anche per i monopattini elettrici. A chiederlo a gran voce è la Regione Emilia-Romagna, che torna a invocare un giro di vite su questi mezzi alla luce del nuovo incidente mortale accaduto a Firenze.

“Basta deregulation per i monopattini – tuona l’assessore regionale alla Mobilità, Andrea Corsini – cinque vittime in un anno e mezzo, di cui quattro dall’inizio dell’anno, sono troppe. Bisogna che il Parlamento approvi al più presto una legge che preveda l’assicurazione obbligatoria, le frecce, il casco obbligatorio e la targa. Elementi necessari per proteggere in primo luogo chi sceglie questo mezzo di locomozione per muoversi più agevolmente soprattutto in città, ma soprattutto gli utenti della strada più fragili, come i pedoni”.

Secondo Corsini, del resto, “non può esistere un vuoto normativo quando c’è in gioco la sicurezza delle persone sulle nostre strade”. La mobilità elettrica, precisa l’assessore, “è un importante tassello della transizione ecologica ed è un’ottima cosa. Ma la strada non può diventare un nuovo far west. Anche chi usa i monopattini deve avere ben chiaro che sta utilizzando un veicolo veloce che può raggiungere i 25 chilometri orari, con tutto quello che questo comporta”.

Quindi, insiste Corsini, “regole certe e sanzioni per chi non le rispetta. Ricordiamoci che il rispetto dell’altro, sulla strada come nella vita, è imprescindibile per garantire la sicurezza e il diritto alla mobilità di tutti”.