Quantcast

Interpump, utile raddoppiato nel primo semestre

E' stato di 128,3 milioni di euro (63,5 milioni di euro nel primo semestre 2020)

REGGIO EMILIA – Il Cda di Interpump Group S.p.A ha approvato la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2021 relativa ai risultati consolidati di gruppo. Le vendite nette del secondo trimestre 2021 sono state pari a 405,5 milioni di euro, superiori del 37,2% rispetto alle vendite dell’analogo periodo del 2020 (295,6 milioni di euro).

Il secondo trimestre si chiude con un utile netto consolidato di 74,5 milioni di euro (30,2 milioni di euro nel secondo trimestre 2020). Alcune società italiane del gruppo hanno effettuato la rivalutazione dei marchi ai fini fiscali, come regolamentato dalla normativa nazionale. L’operazione comporterà benefici fiscali futuri contabilizzati nel trimestre per un importo pari a 20,1 milioni di euro.

Le vendite nette nella prima metà del 2021 sono state pari a 781,1 milioni di euro, superiori del 22,1% rispetto alle vendite dell’analogo periodo del 2020 quando erano state pari a 639,5 milioni di euro. L’utile netto del primo semestre 2021 è stato di 128,3 milioni di euro (63,5 milioni di euro nel primo semestre 2020), di cui 20,1 milioni di euro derivanti dalla rivalutazione dei marchi ai fini fiscali.

L’indebitamento è pari a 206,7 milioni di euro rispetto ai 269,5 milioni di euro al 31 dicembre 2020. Nel semestre sono stati pagati dividendi per 28,4 milioni di euro e acquistate azioni proprie per 5,8 milioni di euro, mentre la spesa relativa alle acquisizioni è stata pari a 5,4 milioni di euro. Al 30/6/2021, il Gruppo aveva inoltre impegni per acquisizione di partecipazioni in società controllate valutati complessivamente 65,6 milioni di euro (62,7 milioni di euro al 31/12/2020).