Quantcast

Imprese, l’export risale ai livelli pre pandemia

Nel primo trimestre 2021 c'è stato un rimbalzo dell'8,5% con i prodotti tecnologici

REGGIO EMILIA – Dopo il calo del 10,9% con cui avevano chiuso il 2020, le esportazioni reggiane hanno compiuto un deciso rimbalzo nel primo trimestre del 2021, riportandosi ai livelli pre-covid. Le vendite oltre frontiera, secondo l’analisi dell’Ufficio Studi della Camera di commercio su dati Istat, hanno infatti segnato un incremento dell’8,5% rispetto allo stesso periodo del 2020, risalendo ai livelli del 2019, con oltre 2,7 miliardi.

“La forte vocazione all’internazionalizzazione del tessuto economico reggiano, il cui valore aggiunto complessivo è generato per circa il 60% dalle vendite oltre frontiera- sottolinea il commissario straordinario della Camera di Commercio, Stefano Landi- è sicuramente supportata dalla diversificazione del sistema produttivo orientato su produzioni di fascia media e medio-alta”. La “consistente ripresa del trimestre gennaio-marzo 2021- aggiunge Landi- è peraltro particolarmente positiva e incoraggiante, perché lo stesso periodo del 2020 era stato solo in parte segnato dagli effetti del covid”.

Ora, conclude il commissario, “ci auguriamo e ci attendiamo un recupero molto consistente anche nel saldo del secondo trimestre, che un anno fa era stato il peggiore in assoluto, con una caduta delle esportazioni pari al 29,3%”. In dettaglio nei primi tre mesi del 2021 è cresciuto soprattutto l’export di prodotti manifatturieri reggiani appartenenti a settori caratterizzati da elevata intensità tecnologica e da offerta specializzata.

A questa classificazione (che rappresenta il 45% dell’esportato provinciale) appartengono ad esempio i prodotti dell’industria meccanica strumentale, macchine e apparecchi elettrici ed elettronici, strumenti e forniture elettriche, ottici e di precisione. Complessivamente il valore di tali merci è passato da quasi 1,1 miliardi del gennaio-marzo 2020 ad oltre 1,2 miliardi dello stesso periodo dell’anno in corso con un incremento dell’11,7%.