Quantcast

Documenti falsi, arrestato un clandestino albanese

Il 33enne, fermato dai carabinieri al Parco del Popolo, ha esibito loro un passaporto rumeno fasullo

REGGIO EMILIA – Dai doumenti era rumeno, ma, di fatto, era un clandestino albanese: 33enne arrestato dai carabinieri per possesso e fabbricazione di documenti falsi.

L’uomo, ieri sera alle 19,30, era all’interno del Parco del Popolo quando, alla vista di una pattuglia dei carabinieri della sezione radiomobile, ha cercato di allontanarsi per evitare i controlli. Un atteggiamento ritenuto sospetto dai componenti dell’equipaggio della radiomobile che hanno raggiunto il 33enne che ha detto loro di essere rumeno, stando ai documenti di identità esibiti.

Il fatto che non parlasse la lingua rumena ha indotto i militari ad approfondire i controlli. Hanno scoperto che la carta d’identità di nazionalità rumena esibita era falsa e hanno arrestato il 33enne albanese con l’accusa di possesso e fabbricazione di documenti falsi. Il documento è stato sequestrato dai carabinieri che ora stanno indagando per individuare i canali di approvvigionamento del documento falso.