Quantcast

Chiede un passaggio e poi la deruba: autostoppista denunciata

Una 43enne è stata denunciata dai carabinieri di Castelnovo Monti per furto aggravato e tentato indebito utilizzo di carta di credito

CASTELNOVO MONTI (Reggio Emilia) – Chiede un passaggio e poi la deruba: autostoppista 43enne denunciata dai carabinieri di Castelnovo Monti per furto aggravato e tentato indebito utilizzo di carta di credito. Mercoledì mattina la donna, in compagnia dei suoi figli, era in via Rima a Cavola di Toano. Stava facendo l’autostop per andare a Castelnovo Monti dove vive.

La sua richiesta è stata accolta dalla conducente di un’auto in transito che ha caricato lei e i figli e li ha portati a Castelnovo Monti. Arrivati a destinazione la conducente è scesa dall’auto per aiutare il figlio dell’autostoppista a scendere: in quel momento l’autostoppista, rimasta sola nell’abitacolo, ha aperto la borsa della conducente e ha rubato dal portafoglio 200 euro in contanti e la carta di credito per il reddito di cittadinanza di cui beneficiava la derubata.

La donna, poco dopo, si è fermata in un distributore di benzina per fare rifornimento e si è accorta, quando ha dovuto pagare, dell’ammanco del contante e della carta di credito che ha subito bloccato. A quel punto ha sporto denuncia ai carabinieri. I militari di Toano, che hanno curato l’intervento insieme ai colleghi della stazione di Castelnovo Monti competenti per territorio, hanno indagato e sono risaliti alla 43enne che ha precedenti di polizia specifici.

La donna è stata poi riconosciuta anche dalla stessa derubata. La ladra, chiamata in caserma, ha ammesso le sue responsabilità: aveva cercato anche di incrementare il bottino utilizzando la carta di credito per il reddito di cittadinanza della derubata che, tuttavia, è stata catturata dalla postazione Atm e subito bloccata.