Quantcast

Canalina, albanese arrestato per tentato furto in abitazione

E' successo in via Marchelli: proseguono le indagini per catturare gli altri due uomini che erano con lui

REGGIO EMILIA – La polizia ha arrestato un albanese di 21 anni responsabile di un tentato furto in abitazione. Ieri sera, verso le 23, è arrivata alla sala operativa della questura la chiamata di un cittadino che, dal balcone della propria abitazione, in via Marchelli, nella zona della Canalina, ha segnalato la presenza di tre persone vestite di scuro e travisate in volto che entravano nel giardino della confinante villetta a schiera.

Le volanti, giunte sul posto a luci spente, hanno visto un uomo all’interno del giardino di una villetta ed altri tre che armeggiavano sull’infisso della finestra con un lungo cacciavite. I ladri, accortisi della presenza degli agenti, hanno saltato la recinzione ed hanno iniziato a correre liberandosi, durante la fuga, di uno zaino, un guanto da lavoro ed una torcia. E’ iniziato un inseguimento da parte degli agenti che sono riusciti, dopo poco, a bloccare uno dei fuggitivi.

Nel frattempo gli agenti di un’altra volante, arrivati sul luogo dell’intervento, hanno rintracciato nei pressi della villetta un’auto aperta con la chiave di accensione ancora inserita nel cruscotto. Il mezzo, rubato, era stato probabilmente utilizzato dai ladri per raggiungere il luogo del tentato furto. Dentro i poliziotti hanno trovato un guanto ed uno zaino con arnesi da scasso. E’ stato tutto sequestrato per i successivi rilievi da parte della scientifica.

Al termine dell’udienza di convalida dell’arresto, il cittadino albanese, è stato portato in carcere. Proseguono le indagini per risalire agli altri due componenti della banda.