Ai domiciliari per maltrattamenti in famiglia evade: arrestato

I carabinieri di Reggio Emilia hanno ricostruito il suo percorso di fuga e hanno permesso ai colleghi genovesi di fermarlo

REGGIO EMILIA – Ai domiciliari per maltrattamenti in famiglia evade: 37enne di Nuoro arrestato dai carabinieri a Genova. I carabinieri di Reggio Emilia hanno ricostruito il suo percorso di fuga e hanno permesso ai colleghi genovesi di arrestarlo prima che potesse imbarcarsi per la Sardegna, dove vive la donna che l’aveva denunciato.

Erano tredici anni che il 37enne maltrattava la moglie. In luglio dopo l’ultima violenta aggressione avvenuta in Sardegna in un centro del nuorese, la donna aveva trovato il coraggio di denunciarlo. L’uomo era stato arrestato l’11 agosto scorso ed era stato portato nel carcere di Oristano, da cui è uscito dopo 10 giorni dato che il giudice gli aveva concesso i domiciliari nell’abitazione di parenti residenti a Reggio Emilia. Ieri pomeriggio la segnalazione ai carabinieri reggiani che l’uomo, valigia alla mano, era evaso.

Nel timore che potesse essere diretto in Sardegna, dove vive la donna che l’ha denunciato, i carabinieri, grazie alle analisi dei filmati delle telecamere cittadine, hanno visto che il 37enne era andato in stazione a Reggio Emilia. E’ stato mandato sul posto un equipaggio della radiomobile. I militari hanno verificato che l’evaso aveva acquistato tre biglietti del treno per Piacenza, Milano e Genova. La centrale operativa di Reggio Emilia ha preso contatti con quella di Piacenza, ma l’uomo non è stato rintracciato.

Non è stato trovato nemmeno a Milano. Nella tarda serata di ieri l’evaso è stato catturato a Genova dove i carabinieri lo hanno localizzato e fermato nella stazione ferroviaria di Genova Principe che aveva raggiunto con l’intento di imbarcarsi su traghetto in partenza dal porto di Genova.