Quantcast

Afghanistan, la Caritas: “Noi pronti ad accogliere”

Amico (Coraggiosa): "Applicare direttiva Ue su protezione temporanea"

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – La Caritas di Reggio Emilia è pronta ad accogliere eventuali famiglie di profughi in fuga dall’Afghanistan. Lo annuncia la stessa organizzazione, confermando che anche il vescovo, Massimo Camisasca, ha assicurato “l’interessamento attivo della Diocesi” in questa direzione.

Per sostenere progetti di ospitalità si può già contribuire economicamente, trovando le informazioni sul sito www.caritasreggiana.it. Intanto il consigliere Federico Amico, reggiano e presidente Commissione Parità e Diritti della Regione Emilia Romagna ha sottoscritto una risoluzione che impegna la Giunta a sostenere le istanze con cui si chiede al Governo di accompagnare i Comuni italiani nell’accoglienza.

“I Comuni emiliano-romagnoli, così come molti soggetti gestori dell’accoglienza diffusa, si sono detti disponibili a fare la propria parte nell’esercizio della solidarietà, soprattutto verso bambine, ragazze e donne. Credo che questa disponibilità vada accolta e valorizzata”, sottolinea Amico. Per l’esponente di “Coraggiosa” si può ricorrere “anche alla direttiva europea sulla Protezione temporanea, mai attivata finora, che prevede un’adeguata ripartizione dei profughi e il rilascio di un titolo di soggiorno europeo temporaneo”. A “questa misura- chiude Amico- tutti gli stati dell’Unione dovrebbero rispondere”.

Più informazioni su