Quantcast

Tpl, in arrivo 25 milioni per rinnovare la flotta

I fondi saranno impiegati per mettere su strada mezzi nuovi e meno inquinanti, in particolare autobus a metano ed elettrici

REGGIO EMILIA – Ammontano a oltre 17 milioni i fondi spendibili dal 2024 al 2033 assegnati dai ministeri delle Infrastrutture, dello Sviluppo Economico e dell’Economia a Reggio Emilia per il rinnovo della flotta di mezzi del trasporto pubblico locale.

A queste risorse si aggiungono 7,7 milioni, messi a disposizione da Seta, che gestisce il servizio nel bacino reggiano, per un totale di oltre 25 milioni. I fondi saranno impiegati per migliorare le infrastrutture ma soprattutto per mettere su strada mezzi nuovi e meno inquinanti, acquistando in particolare autobus a metano ed elettrici.

“Grazie a questo finanziamento riusciremo a rinnovare completamente il parco mezzi con soluzioni più sostenibili e a basso impatto ambientale”, dice l’assessore comunale alla Mobilità Carlotta Bonvicini. Queste risorse, ricorda, “si aggiungono a quelle già stanziate per il triennio 2020-2023 (8 milioni, ndr) che hanno consentito l’acquisto di 24 nuovi autobus urbani ibridi che entreranno in circolazione dall’inizio 2022”.

Insomma “si tratta di un risultato molto significativo, che testimonia l’importanza della pianificazione strategica nell’ambito del Trasporto pubblico locale, per renderlo più efficiente e quindi preferibile nelle modalità quotidiane di spostamento dei cittadini”. I nuovi mezzi sostenibili che si prevede di acquistare saranno “full-electric”, sia in versione minibus (a sostituzione degli attuali sulle linee Minibù), sia in versione 12 metri, e manderanno in soffitta quelli alimentati a Gpl a gasolio euro 2 e ridurranno gli euro 3. Nel proprio deposito di Reggio Seta ha intanto avviato la realizzazione di un nuovo impianto di distribuzione del metano per il rifornimento dei mezzi.