Quantcast

Si spacciano per carabinieri per derubarla, ma lei chiama quelli veri e sventa la truffa

Volevano prenderle ori e danaro, ma una 65enne si è chiusa in casa e ha chiamato il 112

REGGIO EMILIA – Si spacciano per carabinieri per derubarla, ma lei chiama quelli veri e sventa la truffa. Volevano prenderle ori e danaro, ma una 65enne si è chiusa in casa e ha chiamato il 112. Con tanto di uomo ammanettato si sono presentati alla porta dell’abitazione della donna dicendole “Abbiano appena arrestato quest’uomo che ha rubato a casa sua. Dobbiamo entrare per verificare cosa le abbia preso”.

In questo modo quattro uomini, compreso il falso ladro, complice degli altrettanti falsi tre carabinieri, hanno cercato di derubare una 65enne reggiana. La donna, tuttavia, nonostante il “teatrino” ben organizzato, non è cascata nel tranello e, dopo essersi barricata in casa, ha subito chiamato il 112 mettendo in fuga i ladri e soprattutto evitando di essere derubata dei soldi e preziosi posseduti.

E’ accaduto nel primo pomeriggio di ieri, poco dopo le 13.30, quando la donna ha chiamato il 112 spiegando cosa le era accaduto. “Non apra a nessuno, stiamo arrivando”, questa la voce rassicurante dell’operatore che, accertata l’assenza di operazioni di polizia nella zona di residenza della donna, ha subito inviato un equipaggio della sezione radiomobile della compagnia di Reggio Emilia che si è messa alla ricerca degli autori che sono fuggiti a bordo di un’utilitaria bianca.