Quantcast

Rissa tra giovani al Lido Po, due arresti. Feriti due carabinieri

Coinvolta anche una ragazza incinta. Aggressori bloccati dopo una fuga in auto

BORETTO (Reggio Emilia). Due carabinieri feriti e due giovani arrestati. È il triste bilancio dell’ennesima notte brava che alcuni giovani hanno deciso di animare con la violenza. Erano le tre di ieri notte quando i carabinieri sono stati chiamati ad intervenire al Lido Po dov’era in corso un’animata discussione tra diversi giovani.

Sul posto era presente anche una giovane donna in gravidanza ed in evidente stato di agitazione. I militari hanno chiamato rinforzi e sul posto sono arrivate le pattuglie del nucleo operativo di Guastalla e di Castelnovo Sotto. Il tentativo dei militari di calmare gli animi e di salvaguardare la ragazza incinta, però, si è trasformato in un’aggressione nei loro confronti.

Due militari sono stati aggrediti e colpiti da altrettanti giovani che si sono dati alla fuga. Ai carabinieri, tuttavia, non sono sfuggiti particolari e targhe delle due auto usate dai due fuggitivi. Circostanza che ha permesso di rintracciare, poco dopo, a Poviglio le auto con ancora a bordo i due giovani – un 19enne e un 20enne di Castelnovo Sotto – che sono stati fermati ed accompagnati in caserma a Guastalla, dove è stato formalizzato l’arresto con l’accusa di violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale. Li attende un processo per direttissima. Per i carabinieri feriti la prognosi è di tre giorni.