Quantcast

Quattro Castella, botte alla moglie: denunciato 58enne

Le indagini dei carabinieri hanno portato alla luce maltrattamenti che andavano avanti da almeno un decennio

QUATTRO CASTELLA (Reggio Emilia) – Le violenze da parte del marito andavano avanti da circa 10 anni e, nell’ultimo episodio emerso, la donna si era chiusa in una cabina armadio per sfuggire alle percosse. Si tratta di una 53enne di Quattro Castella il cui coniuge – un 58enne – è stato denunciato dai carabinieri per maltrattamenti in famiglia.

Tutto è nato da un intervento avvenuto a fine maggio da parte del 118 e degli stessi militari nell’abitazione della coppia: la donna aveva chiesto aiuto dopo essere stata aggredita dal consorte. L’uomo, trovato ubriaco, aveva affermato che era caduta dalle scale. La vittima, trovata dai sanitari nascosta nell’armadio, era stata portata in pronto soccorso per medicare ferite giudicate guaribili in 15 giorni. Ma poi, come già fatto in passato, non aveva formalizzato una denuncia contro il marito.

I carabinieri hanno comunque avviato delle indagini da cui emerso che già da diversi anni la donna subiva botte e vessazioni, che per paura aveva sempre rifiutato di ammettere. L’anno scorso era stata trovata a terra in casa con il volto tumefatto. Soccorsa e portata in ospedale le erano state refertate lesioni per 20 giorni ma, convocata in caserma, ai carabinieri non aveva detto nulla.