Quantcast

Poviglio, il caso della residenza per anziani finisce in Regione

Interrogazione della Lega per scongiurare il trasferimento degli ospiti

POVIGLIO (Reggio Emilia) – La vicenda della casa di riposo “Le Radici” di Poviglio, dove i 22 anziani ospiti saranno trasferiti per mancanza di infermieri (due) nel periodo estivo, finisce sul banco della Giunta regionale. I consiglieri della Lega, Maura Catellani e Gabriele Delmonte, depositeranno infatti un’interrogazione in cui chiedono alla Regione “come intenda intervenire a tutela di un servizio continuativo di assistenza agli anziani che non aggravi la situazione traumatica e psicologica già aggravata da isolamento da Covid”.

L’atto ispettivo dei leghisti fa seguito alla richiesta avanzata da Nadia Lanfredi, consigliere comunale del Caroccio in Consiglio comunale a Poviglio, “di convocazione di un tavolo istituzionale di confronto per addivenire ad una soluzione che confermi la permanenza degli ospiti nella struttura di residenza”.

La casa di riposo è di proprietà del Comune e la sua gestione è affidata con un contratto di servizio all’Asp Progetto Persona, che ha per soci gli 8 Comuni dell’Unione Bassa Reggiana. La decisione di trasferire gli utenti è stata presa dall’assemblea dei soci il 4 giugno e comunicata senza preavviso nei giorni scorsi.