Quantcast

Maltratta e picchia la moglie, arrestato 35enne pakistano

L’uomo, già processato, ha patteggiato 2 anni e 4 mesi che ora deve scontare in carcere

LUZZARA (Reggio Emilia) – Per anni una donna pakistana, ha subito dal marito molteplici vessazioni: la picchiava, le impediva di uscire senza permesso, controllava i suoi spostamenti e più volte l’aveva chiusa dentro casa. Il marito, un connazionale, è arrivato persino a vietarle le visite mediche durante la gravidanza, a colpirla con un oggetto in ferro e a usarle violenza anche davanti ai figli minori. In un caso la donna ha riportato lesioni giudicate guaribili in dieci giorni e in un episodio ha avuto conseguenze lesive giudicate guaribili in una settimana. Alla fine del mese di giungo del 2019 la donna, una 26enne, ha detto basta e ha denunciato il marito, col quale viveva in un comune della Bassa reggiana, Luzzara.

Ha raccontato quei periodi di vessazioni che, dalla prima denuncia, risultano perpetrate dal 2016 fino al giugno 2019, dalla seconda dall’ottobre 2019 al febbraio 2020. A seguito della denuncia l’uomo, un operaio 35enne, è stato sottoposto immediatamente alla misura cautelare dell’allontanamento dall’abitazione familiare e al divieto di avvicinamento, mentre la posizione della donna è ora seguita dai servizi sociali.
L’uomo, lo scorso 20 maggio, ha patteggiato due anni e quattro mesi. La condanna è divenuta esecutiva e l’ordine di carcerazione ieri è stato eseguito dai carabinieri di Luzzara che hanno arrestato il 35enne. L’uomo, al termine delle formalità di rito, è stato portato in carcere.