Quantcast

Lavoro, assunzioni luglio superano i dati pre Covid

Previsti 4mila ingressi: +21% rispetto al 2019. Il 41% sarà precario

REGGIO EMILIA – Segnali di ripresa del mercato del lavoro in provincia di Reggio Emilia. Li registra la Camera di commercio secondo cui, per il mese di luglio, sono previste 3.990 assunzioni. Un dato in crescita dell’86% rispetto allo stesso mese del 2020 ma soprattutto superiore (del 21%) alle cifre pre pandemia del luglio 2019. Nel trimestre luglio-settembre 2021, inoltre, si stimano 11.320 assunzioni programmate, quasi il doppio rispetto allo stesso periodo del 2020 (6.630).

I nuovi ingressi nel mondo del lavoro che dovrebbero avvenire nel mese in corso, in dettaglio, saranno assorbiti per il 60% dal settore dei servizi con prevalenza di quelli alle imprese (con incrementi nell’ordine del 63% rispetto al luglio 2020 e del 14% rispetto allo stesso mese del 2019) e del tursimo.

Questo settore, con 830 nuovi lavoratori, segnerebbe un aumento del 62% rispetto al dato 2020 e del 45% sul 2019. A seguire, sono 370 le entrate previste nel commercio e 350 nei servizi alle persone. Per il settore industriale le assunzioni previste a luglio sono 1.580. I neo assunti avranno per il 41% contratti a tempo determinato, nel 25% dei casi a tempo indeterminato e per il 26% rapporti di somministrazione, co.co e altre tipologie di assunzione.

Il 41% delle imprese prevede tuttavia di incontrare difficoltà nel trovare i profili- soprattutto di operai specializzati- di cui hanno bisogno. Continua intanto a crescere la quota di entrate programmate per giovani con meno di 30 anni, con un dato che arriva al 33% sul totale. Un dato rimasto costante nell’ultimo triennio è infine relativo all’esperienza professionale specifica o nello stesso settore, che viene sempre richiesta al 64% del totale dei nuovi assunti.