Quantcast

Giovane ballerina muore a 23 anni in un incidente sulla A1

Giada Giannone, di Casalgrande, è spirata al Maggiore di Parma dove era stata ricoverata

CASALGRANDE (Reggio Emilia) – Una 23enne di Casalgrande, Giada Giannone, è morta nel grave incidente stradale avvenuto in autostrada domenica scorsa, intorno alle 18,30, nel tratto della A1 fra Reggio e Modena. La giovane era stata trasportata in condizioni gravissime, con l’elisoccorso, all’Ospedale Maggiore di Parma, dove è spirata nella notte tra domenica e lunedì a causa dei gravi traumi riportati nell’incidente.

La 23enne era su una Peugeut 308 con il fidanzato che era alla guida, la sorella di lui e il suo compagno. L’auto su cui viaggiavano è stata tamponata da un Fiat Freemont che l’ha fatta ribaltare più volte. Le due ragazze sono state sbalzate fuori dall’abitacolo: l’altra ragazza è all’ospedale di Baggiovara in gravi condizioni, ma non è in pericolo di vita. I loro ragazzi hanno subito solo delle lievi ferite.

Giada Giannone viveva a Casalgrande con la mamma Antonietta Lepore, il padre Sandro, originario di Nardò (Lecce), il fratello 19enne e la sorellina di 12 anni. Aveva studiato all’istituto Nobili di Reggio Emilia, ma la sua vera passione era la danza. Danza moderna, contemporanea, latino-americana in gruppo e in coppia, hip hop. La 23enne aveva partecipato anche a competizioni, vincendo molti campionati italiani.

Le esequie non sono ancora state fissate in attesa del nullaosta dalla procura.