Quantcast

Covid, alle ex Reggiane 20 positivi da maggio

In 9 hanno scelto per la quarantena i capannoni dismessi, 39 sono i vaccinati

REGGIO EMILIA – Tra gli “invisibili” delle ex Reggiane ci sono stati, da maggio a ieri, 20 persone positive al covid, individuate attraverso 112 tamponi fatti dall’Ausl, che nell’area è una presenza costante.

Di queste una è guarita e dei 19 positivi 10 sono stati ricollocati in una struttura dedicata per la quarantena (ieri dei 12 sistemati in un albergo due sono fuggiti) e nove hanno scelto di rimanere nei capannoni dismessi dell’ex area industriale. Inoltre, spiega il direttore sanitario dell’Ausl Nicoletta Natalini, “abbiamo vaccinato 39 persone con Johnson&Johnson che siamo stati la prima Azienda della regione a chiedere di poter utilizzare al Comitato etico.

Abbiamo scelto in questo caso di utilizzare il vaccino monodose vista la presenza non costante dei cittadini in quella zona”. Natalini è soddisfatta del lavoro di “interlocuzione” che si sta svolgendo nell’area in sinergia con le associazioni di volontariato “che sta andando bene, al punto che una persona ci ha chiesto ieri di poter entrare in hotel”.

Alle Reggiane quindi, “sebbene i residenti abbiano pochi contatti con la popolazione generale, continua la campagna di screening e di vaccinazione per arrivare alla massima copertura”, conclude la professionista dell’Ausl. (FONTE DIRE)