Quantcast

Bilancio record per Realco-Sigma: fatturato a 360 milioni

Il margine operativo lordo è più che raddoppiato, passando da 3,012 a 6,12 milioni

REGGIO EMILIA – E’ un bilancio senza precedenti quello chiuso al 31 dicembre 2020 dal gruppo Realco-Sigma, leader di Confcooperative nell’ambito della distribuzione. Il fatturato della storica cooperativa tra dettaglianti è infatti salito a oltre 360 milioni di euro (36 in più rispetto al 2019), mentre il margine operativo lordo è più che raddoppiato, passando da 3,012 a 6,12 milioni.

“Risultati – sottolinea la presidente Donatella Prampolini – che hanno premiato soprattutto gli investimenti messi in atto in questi anni da Realco-Sigma e dai suoi soci per la ristrutturazione e l’ampliamento dei punti di vendita”.

“In questo modo – prosegue la presidente – abbiamo arricchito i servizi e rafforzato quella multicanalità rafforzato sia i servizi, rafforzando sia i servizi per i consumatori che quella multicanalità che ci consente di operare con diverse insegne (Sigma per supermercati e negozi di vicinato, Ecu ed Economy per i discount) per offrire ai consumatori diverse opportunità di acquisto sia nei grandi centri urbani che nei quartieri e nei paesi”.

“Una formula – spiega la presidente di Realco-Sigma – che ci ha consentito di svolgere una rilevante funzione sociale anche nella più dura fase della pandemia, quando la presenza di negozi di prossimità è stata particolarmente apprezzata come fattore di servizio locale in grado di limitare gli spostamenti”.

Con una rete di oltre 200 punti vendita con oltre 2.500 dipendenti e un volume di vendite che supera i 600 milioni, nel 2020 Realco-Sigma ha rafforzato la sua presenza soprattutto nella storica roccaforte dell’Emilia, ma nuove aperture si sono registrate anche nelle altre aree in cui il gruppo cooperativo è presente: Toscana, Liguria, Veneto e Lombardia.

Un percorso – come è emerso dall’Assemblea dei soci – che proseguirà anche nel 2021, con investimenti per quasi dieci milioni di euro destinati all’acquisizione di 6 esercizi, all’apertura di due nuovi punti di vendita in Emilia-Romagna e alla ristrutturazione di 12 esercizi tra supermercati e discount.

“Nel 2020 – osserva Donatella Prampolini, che è anche vicepresidente nazionale di Confcommercio– si è ulteriormente rafforzato anche il lavoro della catena D.IT (Distribuzione italiana, di cui la Prampolini è presidente – n.d.r.) a sostegno dell’innovazione dei punti vendita che fanno capo alle tre storiche realtà associate (Sigma, Coal e Sisa); a queste, infatti, si è aggiunta Supercentro Spa, realtà di punta della distribuzione cooperativa in ampie aree del Mezzogiorno”.

“Questa ulteriore crescita, unitamente al decollo della grande centrale d’acquisto Forum, creata da Sigma, Despar Italia e dai gruppi C3 e CRAI – conclude la presidente di Realco Sigma – ci consentirà di implementare ulteriormente l’efficienza dei punti vendita, le relazioni con il territorio e di realizzare nuove economia di scala nei rapporti con l’industria, trasferendo sul consumatore i benefici derivanti dall’appartenenza ad una centrale che rappresenta una quota di mercato nazionale pari al del 9%”.