Quantcast

Bassa reggiana, vendono il figlio ad un’altra donna e scappano in Germania

Indagine choc: tre indagati per la compravendita di un neonato

GUASTALLA (Reggio Emilia) – Indagine choc nella Bassa. Ci sarebbero tre persone indagate per la compravendita di un neonato: entrambi i genitori biologici del bambino, di origini africane, e la donna che lo avrebbe comprato.  Il caso risalirebbe al 2019.

A darne notizia è il giornale web Reggionline che ricostruisce la vicenda.  Le indagini degli agenti di polizia locale dell’Unione Bassa reggiana sono partite da un’incongruenza: il bambino risultava residente sia in uno dei comuni dell’Unione sia nel Parmense.

Al momento del parto, avvenuto al Maggiore di Parma, la madre biologica avrebbe fornito il nome della “madre adottiva”. Sarebbe però stata tradita da una precedente visita ginecologica in cui la donna avrebbe fornito il suo vero nome. Gli indagati sarebbero ora in Germania.