Quantcast

Vende armadio, ma si ritrova il conto alleggerito

Denunciato un 42enne siciliano. Vittima un uomo reggiano che, a un certo punto, si è accorto del raggiro

Più informazioni su

ALBINEA (Reggio Emilia) – Ha pubblicato un’inserzione sul web per vendere un armadio, ma, anziché ricevere i 100 euro pattuiti, si è ritrovato il conto alleggerito di 250 euro. Poco dopo la pubblicazione dell’inserzione è stato contattato da un sedicente acquirente che, spacciandosi per commerciante di mobili usati, oltre a mostrarsi molto interessato all’acquisto, si è detto disponibile a effettuare immediatamente il pagamento ovvero la ricarica della carta prepagata del venditore che poteva però avvenire solo attraverso una qualsiasi postazione Atm di una banca.

Vittima, un 47enne reggiano che su indicazione del suo interlocutore ha eseguito l’operazione, ma anziché ritrovarsi accreditati i 100 euro si vedeva il conto alleggerito di 250 euro. Il truffatore infatti, dopo avergli dettato il numero della sua carta ricaricabile, lo aveva invitato a effettuare una prima operazione di ricarica, poi, sostenendo errori, aveva cercato  di fargli ripetere l’operazione senza tuttavia riuscirci perché a quel punto la vittima aveva capito di essere caduta in un raggiro.

L’uomo si è quindi  rivolto ai carabinieri di Albinea presentando denuncia per truffa. Dopo una serie di riscontri, i militari hanno posto le attenzioni investigative  su di un 42enne di Palermo, con a carico specifici precedenti di polizia, che è stato denunciato.

Più informazioni su