Quantcast

Sequestrati sette chili di hascisc: due arresti

In manette un reggiano 20enne fermato alla stazione dell'Alta velocità e un albanese 29enne perquisito a Cavriago

REGGIO EMILIA – Sette chili di hascisc sono stati sequestrati e due persone sono state arrestate, ieri, in un’operazione congiunta della Finanza e della Polizia. Prima, nel corso di un pattugliamento interforze, fiamme gialle e agenti hanno notato, alla stazione dell’Alta velocità, un reggiano di 20 anni, già noto alle forze dell’ordine, che è stato perquisito. Nel suo bagaglio sono stati trovati 4 chili di hascisc.

Grazie ad ulteriori approfondimenti le forze dell’ordine sono risalite un contatto del giovane arrestato. Finanzieri e poliziotti sono andati a Cavriago e hanno perquisito l’abitazione di un albanese di 29 anni trovando nel suo garage tre chili di hascisc.

Su entrambe le partite di stupefacente, dell’albanese e del reggiano, era impresso lo stesso logo, “Porsche Taycan”. La marchiatura dello stupefacente è una tecnica che, nel traffico di alto livello di stupefacente, è stata riscontrata e che serve a garantire uno standard di qualità all’acquirente che, così, viene fidelizzato e invogliato a mantenere i contatti con i grossisti.