Quantcast

Nega birra a ubriaco e rischia di essere accoltellato

Lesioni personali aggravate, minacce e porto abusivo di arma da taglio le accuse mosse a uno studente 18enne dai carabinieri di San Polo

SAN POLO (Reggio Emilia) – Nega una birra ad ubriaco e rischia di essere accoltellato: 18enne denunciato per lesioni personali aggravate, minacce e porto abusivo di arma da taglio dai carabinieri di San Polo. E’ successo sabato sera, poco dopo le 23, quando una pattuglia della stazione dei carabinieri, su input dell’operatore in servizio al 112, è intervenuta in un kebab di San Polo dove era stata segnalata una lite.

Sul posto i militari hanno appurato che poco prima, nel locale gestito da un 28enne turco, si era presentato un ragazzo chiedendo una birra che non gli veniva, a ragione, visto che era palesemente ubriaco. Seccato dal rifiuto il ragazzo prima ha minacciato l’esercente e poi ha tentato di aggredirlo non riuscendovi, perché è stato fermato da alcuni clienti. Non pago ha cercato di colpire l’esercente con un coltello che ha estratto dal marsupio e lo ha ferito all’indice della mano sinistra, mentre l’uomo cercava di proteggersi dal fendente. Il giovane è stato poi disarmato da un altro cliente.

I carabinieri sono risaliti all’aggressore, un 18enne abitante in paese che è stato rintracciato dopo alcune ore, ancora visibilmente ubriaco, nei pressi della sua abitazione. I militari non hanno trovato il coltello che il giovane, probabilmente, ha gettato durante la fuga.