Quantcast

Imprese, la pandemia non ha frenato gli investimenti

Nel 2020 metà delle aziende ha innovato puntando anche sul green

REGGIO EMILIA – Nel 2020, nonostante le incognite della pandemia, le imprese reggiane hanno continuato a investire per innovarsi e, di queste, una su cinque anche in campo ambientale. A dirlo è un’analisi della Camera di commercio di Reggio Emilia secondo cui, a farlo, è stata più di una impresa su due (il 51%) e il 34% ha aumentato l’importo delle risorse stanziate. Gli investimenti sono stati destinati nel 56% dei casi all’acquisto di impianti e macchinari uguali a quelli esistenti, ma anche all’introduzione di nuovi impianti e macchinari innovativi (32%) o al miglioramento di prodotti esistenti (42%).

Inoltre, il 32% delle imprese ha investito in acquisto di computer e software e il 25% ha effettuato investimenti per l’introduzione di nuovi prodotti. Meno risorse sono state invece destinate a marchi e brevetti (7%), sviluppo della distribuzione (3%) e apertura di una nuova sede o rinnovo di quella già esistente (10%). Per quanto riguarda le modalità di distribuzione dei prodotti, una impresa reggiana su quattro si è dotata di un sistema di e-commerce.

Lo strumento di commercio elettronico è gestito nel 66% dei casi internamente direttamente dall’azienda e per il 19% all’esterno. Oltre 10.000imprese hanno infine realizzato investimenti per ridurre l’impatto ambientale delle attività, riducendo i costi energetici o limitando le emissioni di C02. Il 34% delle aziende è intervenuta anche sull’implementazione del ciclo dei rifiuti.