Quantcast

Armi e mazze: denunciati 14 giovani vandali trovati in un casolare

La polizia è intervenuta in una casa in ristrutturazione in via Anna Frank: in una videocamera gli agenti hanno trovato un filmato che riprendeva il danneggiamento di un ristorante avvenuto poco prima

REGGIO EMILIA – Quattordici giovani, alcuni italiani ed altri stranieri, sono stati denunciati per invasione di terreni o edifici, procurato allarme, danneggiamento aggravato e, uno di loro, Z.B., per porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere.

Ieri sera, alle 22.25, la polizia è intervenuta in via A. Frank (la strada che da Due Maestà porta ad Arceto) in un casolare in fase di ristrutturazione al cui interno era stata segnalata la presenza di persone sospette. Gli agenti della squadra volante vi hanno trovato dentro diversi giovani che, quando hanno visto la polizia, hanno cercato invano di fuggire.

Nel casolare sono stati trovati, nei pressi delle scale, un’arma giocattolo, alcuni passamontagna e una scatola di fuochi pirotecnici. Il materiale è stato sequestrato. Nello zainetto di Z.B., un 23enne italiano sono stati trovati un passamontagna e una mazza di baseball.

Due dei giovani identificati hanno consegnato spontaneamente una videocamera e una macchina fotografica il cui contenuto riprendeva un’attività di danneggiamento eseguita dal gruppo ai danni di un ristorante di via Copernico (zona lungo Crostolo) che era stato già segnalato alla sala operativa della questura poche ore prima dell’intervento all’interno del casolare.