Quantcast

Aperture domenicali e festive, la Cgil raccoglie oltre 3mila firme

Il 17 giugno presidio dei lavoratori davanti alla prefettura per chiedere una regolamentazione

REGGIO EMILIA – Sono 3.261 le firme raccolte dalla Filcams Cgil per chiedere l’istituzione di un tavolo locale provinciale che affronti il tema delle aperture commerciali domenicali e festive. Le firme erano state raccolte nei mesi antecedenti allo scoppio della pandemia e dei relativi lockdown e saranno consegnate giovedì 17 giugno al prefetto e al presidente della Provincia da una delegazione della Filcams, mentre in Corso Garibaldi si terrà un presidio.

Quello del bisogno di regolamentazione delle aperture, vista la quasi totale deregolamentazione del tema e la quasi totale libertà imprenditoriale in questo senso, è un argomento fortemente sentito da lavoratori e lavoratrici che cerca di farsi strada sia a livello territoriale sia attraverso la richiesta di modifica della legge a livello nazionale.

“Crediamo sia ormai tempo che si abbandoni l’attuale sistema imposto dal Decreto Salva Italia voluto da Monti – sottolinea Luca Chierici, Segretario Filcams Cgil Reggio Emilia – per mettere in campo un insieme di norme che consentano di tenere insieme le esigenze dei consumatori e quelle degli addetti del settore perchè possano anch’essi riappropriarsi dei propri tempi di vita” .