Quantcast

Vende auricolari on line, ma si ritrova il conto svuotato

Denunciato per truffa un 60enne di Avellino che, invece di versare 80 euro a un operaio 29enne di San Polo, si è intascato mille euro

SAN POLO (Reggio Emilia) – Vende auricolari on line a 80 euro, ma, anziché ricevere i soldi, si ritrova il conto alleggerito di un migliaio di euro. I carabinieri della stazione di San Polo hanno denunciato un 60enne campano che si era detto interessato all’acquisto.

Dopo la pubblicazione dell’inserzione un operaio 29enne di San Polo è stato contattato da un sedicente acquirente che, oltre a mostrarsi molto interessato all’acquisto, si è detto disponibile ad effettuare immediatamente il pagamento. Circa la modalità di pagamento proponeva l’accredito dell’importo sul conto del venditore che poteva però avvenire solo attraverso una qualsiasi postazione Atm di una banca.

Il 29enne è andato ad eseguire l’operazione su indicazione dell’interlocutore, con cui rimaneva sempre in contatto telefonico, ma, anziché ritrovarsi accreditati gli 80 euro, si è visto il conto alleggerito di 998,50 euro. Il truffatore infatti, dopo avergli dettato il numero della sua carta ricaricabile, lo ha invitato ad inserire l’importo su un’apposita schermata, apertasi nel frattempo, che gli garantiva la ricarica della sua carta Postepay. A questo punto non ha ricevuto più alcuna indicazione, dato che il falso acquirente ha chiuso la conversazione.

Quando ha capito di essere rimasto vittima di una truffa, l’uomo ha sporto denuncia per truffa ai carabinieri di San Polo che hanno iniziato le indagini e sono risaliti al 60enne di Avellino che è stato denunciato per truffa.