Quantcast

Novellara, 18enne pakistana scomparsa: ricerche senza sosta

Saman Abbas nel dicembre scorso si era opposta a delle nozze combinate. Da circa un mese è sparita nel nulla. Non si riescono a trovare, al momento, nemmeno i suoi familiari

NOVELLARA (Reggio Emilia) – Una ragazza pakistana residente a Novellara che nel dicembre scorso si era opposta a delle nozze combinate, Saman Abbas, da circa un mese è sparita nel nulla. Non si riescono a trovare, al momento, nemmeno i suoi familiari.

Come scritto da Gazzetta di Reggio e Resto del Carlino, i carabinieri a inizio maggio erano andati a casa sua, per consegnarle una notifica della Procura di Reggio Emilia, ma non hanno trovato nessuno. Nemmeno i genitori di 43 e 46 anni che erano stati denunciati a gennaio con l’accusa di costrizione o induzione al matrimonio, dopo aver tentato di forzare le nozze della figlia con un cugino connazionale. Un evento che era già stato fissato per il 22 dicembre, con biglietti aerei acquistati il 17 dicembre.

La ragazza, che all’epoca ancora minorenne, era andata a raccontare tutto ai servizi sociali che poi hanno segnalato la vicenda agli inquirenti. La giovane era finita in una struttura protetta e poi, una volta maggiorenne, aveva deciso di tornare a casa. Già qualche mese era andata via dalla comunità per qualche settimana in Nord Europa, ma poi era tornata.

I genitori sarebbero tornati d’urgenza in Pakistan per un problema familiare con il figlio minore, ma la ragazzina non sarebbe partita con loro. Per cercarla è stata avviata la macchina delle ricerche intorno alla zona con elicotteri e cani molecolari. I carabinieri di Guastalla stanno cercando di capire se si tratti di un allontanamento volontario o meno. Quello che preoccupa è che non ci sia alcuna denuncia di scomparsa e che l’allontanamento della ragazza coincida con la scomparsa della famiglia.