Quantcast

MonteRé e IAL Emilia-Romagna insieme per la valorizzazione dei prodotti emiliani fotogallery

Tutti a lezione, sale in cattedra la Confettura di Amarene Brusche di Modena IGP: una giornata formativa dedicata ad un’eccellenza del nostro territorio

MODENA – Dall’Adriatico agli Appennini, passando per la pianura e le città d’arte, l’Emilia è considerata un autentico gioiello per gli amanti del buon cibo. La nostra regione vanta infatti il titolo di Food Valley nazionale, grazie al suo prestigioso paniere in grado di raccogliere le eccellenze della tradizione, in particolare quelle protette dai marchi DOP (Denominazione di Origine Protetta) ed IGP (Indicazione Geografica Protetta).

Qualità e genuinità sono da sempre il segno distintivo anche di MonteRé (marchio commerciale della Cooperativa Modenese Essiccazione Frutta), azienda leader nella coltivazione di prugne secche italiane destinate all’essiccazione. La Cooperativa, nata alla fine degli anni ’60, ha sempre avuto la capacità di distinguersi per l’attenzione legata all’applicazione della tecnologia come elemento in grado di preservare il territorio emiliano e le sue eccellenze.

Uno fra i progetti più qualificanti della Cooperativa Modenese Essiccazione Frutta, che ha consentito la salvaguardia della biodiversità tipica delle nostre zone, è l’analisi svolta a favore della coltivazione del ciliegio acido (amarena).

Lo studio, durato oltre 25 anni, ha visto il presidente della Cooperativa, Mario Alberto Levi, impegnato nella salvaguardia di un prodotto del territorio che stava del tutto scomparendo a causa degli eccessivi costi dovuti alla raccolta del frutto ed alla sua difficile conservazione.

Grazie alla ricerca sopra citata, dal 2006 l’azienda si è mossa a sostegno di questa coltura, dando vita al primo grande frutteto di amarene. Il gusto dell’amarena è sempre stato ben saldo nei ricordi dei modenesi e ora, grazie alla Confettura di Amarene Brusche di Modena IGP, potrà creare nuovi ricordi nelle case delle famiglie italiane.

Quale modo migliore di salvaguardare la tradizione del nostro patrimonio culinario, se non quello di trasmetterne le conoscenze ed i valori a tutte le generazioni?

Inevitabile, infatti, è stato l’incontro fra MonteRé e IAL Emilia Romagna S.r.l., promotore del “Corso di Specializzazione IFTS in Enogastronomia” (DGR.927/2020 del 28/07/2020 co-finanziati FSE PO 2014-2020 Regione Emilia Romagna) per la formazione di figure in grado di valorizzare le tipicità enogastronomiche del territorio.

La figura professionale che viene formata all’interno del percorso, si inserisce nella filiera produttiva con una forte attenzione alle tipicità e alle caratteristiche dei prodotti, alla tradizione enogastronomica e al processo artigianale di trasformazione agroalimentare. Questa figura promuove il territorio, la cultura e le tradizioni dei prodotti DOP e IGP presenti in Regione Emilia Romagna attraverso specifiche competenze di comunicazione e di marketing territoriale in diversi contesti del settore turistico-ricettivo.

L’istituzione di questa sinergia, ha permesso lo sviluppo di un’intera giornata dedicata allo studio teorico e pratico relativamente la Confettura di Amarene Brusche di Modena IGP, la prima in Europa ad avere ottenuto la protezione comunitaria I.G.P.

Per integrare la tradizione ed i valori di genuinità alla modernità della cucina odierna, gli studenti hanno avuto il compito di elaborare piatti creativi utilizzando la confettura in abbinamento ad altre specialità IGP e DOP, utilizzando la fantasia ed attingendo al proprio bagaglio culturale per la valorizzazione di nuove pietanze tutte da gustare.

Ora che i ristoranti sono aperti, chissà che non vi capiti di imbattervi in qualcuna di queste prelibatezze.

Link utili:

MonteRé: https://www.montere.it/it/

IG: @montereit > https://www.instagram.com/montereit/

FB: @MonteRe > https://www.facebook.com/MonteRe

IAL Emilia Romagna S.r.l: https://www.ialemiliaromagna.it/finanziatore/rer-ifts/