Quantcast

Maltrattamenti in famiglia, viola divieto di avvicinamento: denunciato

Nei guai un 42enne reggiano che non ha rispettato la misura che gli era stata imposta dal tribunale

REGGIO EMILIA – Maltrattamenti in famiglia: viola divieto di avvicinamento, 42enne denunciato dai carabinieri di via Adua. Nonostante il divieto di avvicinamento, emesso nel gennaio scorso dal tribuale, alla moglie e ai figli minori e a tutti i luoghi da loro frequentati, l’altra sera è andato nell’abitazione familiare e ha litigato con la moglie. Sul posto sono dovuti intervenire i militari che hanno portato in caserma l’uomo e lo hanno denunciato.

Nel settembre del 2019 il 42enne, in seguito a una lite violenta con la moglie, le aveva cagionato lesioni per le quali la donna era dovuta ricorrere alle cure mediche. Era stata dimessa dall’ospedale con una prognosi di 15 giorni. Violenze ripetute quelle dell’uomo, compiute anche in presenza dei figli minori, per le quali era finito anche ai domiciliari.

In un caso, stando a quanto denunciato all’epoca dalla donna, era rientrato a casa dopo aver preso a calci la porta e si era messo a urlare minacciando di morte ed offendendo la moglie, arrivando anche a cercare di incendiare il mobiletto in prossimità della porta d’ingresso, affinché la moglie aprisse la porta di casa.

L’altra sera un nuovo raid che si è concluso con la denuncia dell’uomo per inosservanza di un provvedimento dell’autorità.